Fatturazione Elettronica: 1° Gennaio 2021, entrata in vigore del nuovo tracciato record.

Fatturazione Elettronica: 1° Gennaio 2021, entrata in vigore del nuovo tracciato record.

14 Dicembre 2020
/ / /

1° Gennaio 2021 - Entrata in vigore del nuovo tracciato record

Dal 1° gennaio entrerà in vigore in forma obbligatoria il nuovo tracciato record della fatturazione elettronica (ricordiamo che già dal 1° ottobre 2020 è possibile, facoltativamente, utilizzarlo per l'invio).
Tutte le caratteristiche del nuovo tracciato le troverete sul sito dell'AdE o cliccando qui.

Le caratteristiche principali sono:

  1. L'aggiunta di nuove tipologie di documento
  2. L'implementazione di nuove classi / nature IVA
  3. Suddivisione più dettagliata delle ritenute (rit. acconto, Enasarco)

Per adeguarsi al nuovo tracciato record, è necessario scaricare ed installare l'ultima versione di Fattura Facile ENTERPRISE.

1 - Nuove tipologie di documento.

Nel nuovo tracciato sono state introdotte nuove tipologie di documento:

TD16 Integrazione fattura reverse charge interno

TD17 Integrazione/autofattura per acquisto servizi dall’estero

TD18 Integrazione per acquisto di beni intracomunitari

TD19 Integrazione/autofattura per acquisto di beni ex art.17 c.2 DPR n. 633/72

TD20 Autofattura per regolarizzazione e integrazione delle fatture (art.6 c.8 d.lgs.471/97 o art.46 c.5 D.L. 331/93)

TD21 Autofattura per splafonamento

TD22 Estrazione beni da Deposito IVA

TD23 Estrazione beni da Deposito IVA con versamento dell’IVA

TD24 Fattura differita di cui all’art.21, comma 4, lett. a)

TD25 Fattura differita di cui all’art.21, comma 4, terzo periodo lett. b)

TD26 Cessione di beni ammortizzabili e per passaggi interni (ex art.36 DPR 633/72)

TD27 Fattura per autoconsumo o per cessioni gratuite senza rivalsa

Per utilizzare i documenti sopra citati si dovrà creare una nuova tipologia di documento (ovviamente solo per i documenti che si intende utilizzare).

Tabelle -> Documenti

2 - Nuove classi IVA.

Nel nuovo tracciato sono state introdotte nuove nature (classi) relative alle esenzioni IVA:

N1 Operazioni escluse ex art. 15

N2.1 Operazioni non soggette ad IVA ai sensi degli artt. da 7 a 7-septies

N2.2 Operazioni non soggette – altri casi

N3.1 Operazioni non imponibili – esportazioni

N3.2 Operazioni non imponibili – cessioni intracomunitarie

N3.3 Operazioni non imponibili – cessioni verso San Marino

N3.4 Operazioni non imponibili – operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione

N3.5 Operazioni non imponibili – a seguito di dichiarazioni d’intento

N3.6 Operazioni non imponibili – altre operazioni che non concorrono alla formazione del plafond

N4 Operazioni esenti

N5 Regime del margine/IVA non esposta in fattura

N6.1 Inversione contabile – cessione di rottami e altri materiali di recupero

N6.2 Inversione contabile – cessione di oro e argento puro

N6.3 Inversione contabile – subappalto nel settore edile

N6.4 Inversione contabile – cessione di fabbricati

N6.5 Inversione contabile – cessione di telefoni cellulari

N6.6 Inversione contabile – cessione di prodotti elettronici

N6.7 Inversione contabile – prestazioni comparto edile e settori connessi

N6.8 Inversione contabile – operazioni settore energetico

N6.9 Inversione contabile – altri casi

N7 IVA assolta in altro stato UE (vendite a distanza ex art. 40 commi 3 e 4 e art. 41 comma 1 lett. b), D.L. n. 331/93; prestazione di servizi di telecomunicazioni, teleradiodiffusione ed elettronici ex art. 7-sexies lett. f), g), DPR n. 633/72 e art. 74- sexies, DPR n. 633/72)

Le nature N2, N3 ed N6 dal 1° gennaio non saranno più accettato pertanto è necessario modificare queste nature con le corrispondenti attuali (N2.1, N2.2, ecc. per delucidazioni in merito è sempre consigliato consultare il proprio commercialista).

Ovviamente per tutte le aziende che non effettuano operazioni in esenzione non sarà necessario apportare alcuna modifica al software.

Tabelle -> IVA

3 - Suddivisione ritenute.

Tutte le recenti versioni di Fattura Facile ENTERPRISE suddividono le ritenute automaticamente in modo dettagliato in base alla loro applicazione nel documento, pertanto non sarà necessario eseguire alcuna configurazione particolare da parte dell'utilizzatore del software.

Scrivi un Commento